La lista delle cose che avremmo dovuto fare nel web nel 2017

La lista delle cose che avremmo dovuto fare nel web nel 2017

A fine anno è tempo di tracciare bilanci, vediamo insieme le più importanti novità che hanno riguardato i siti web nel 2017 e cosa avremmo dovuto fare per restare al passo con i tempi che scorrono via veloci.

1. Passare il sito web ad https

Da gennaio 2017 Chrome, il browser del colosso Google, segnala con un lucchetto verde di fianco all'url se il sito che stai visitando trasmette le informazioni su HTTPS. Negli altri casi al posto del lucchetto compare una "i" cerchiata e se ci clicchi ti informano che il tuo collegamento con quel sito non è sicuro. Per i siti di ecommerce il passaggio ad https è come minimo obbligatorio

Il protocollo HTTPS è consigliato ai siti che usano form per raccogliere dati sul web, ai siti che hanno un pannello di controllo online o un'area utenti riservata, è molto consigliato per i siti di e-commerce.
Per saperne di più: Come trasferire un sito su protocollo HTTPS da HTTP

2. Avere un sito ottimizzato per la navigazione da smartphone

Il dato più importante che emerge analizzando il traffico sui siti web è che oltre 60% degli utenti arriva da un dispositivo mobile, ovvero usano un telefonino noto anche come "smartphone". Per non perdere, anzi disperdere, questa sempre più grossa fetta di pubblico è necessario che il tuo sito web sia prima di tutto ottimizzato per la navigazione da smartphone, come seconda cosa le pagine web del sito devono essere leggere, facili di caricare e con elementi facilmente cliccabili.

Secondo Audiweb "il 78,5% del tempo complessivo dedicato alla navigazione in internet è stato generato dalla fruizione da mobile".
Verifica se il tuo sito è ottimizzato per il mobile: Test di Google

2. Essere presenti sui Facebook, Instagram, Twitter

Avere un sito internet non basta più, il grosso del traffico web nel 2017 passa dai social network dal momento che l'84% degli italiani li usano, per questo è importante essere presenti con una pagina dedicata alla propria attività.

Facebook è il social network più amato dagli italiani (30 milioni di utenti, +7% nel 2017) ma quello che è cresciuto di più nel 2017 è stato Instagram (14 milioni di utenti, +27% nel 2017).
Dati Corriere della Sera

3. Usare le newsletter per mantenere la comunicazione con i propri contatti

Il 75,8% degli italiani usa internet per leggere le email che nonostante i social network e i sistemi di instant messagging (leggi Whatsapp) resta uno strumento diffuso e molto utile per comunicare con i contatti di lavoro, un canale discreto che genera conversioni efficaci, soprattutto se parliamo di ecommerce.
Leggi anche: Come monetizzare da una newsletter, il caso di novembre 2017 di G.Puro

4. Fare pubblicità online

Se il tuo sito non è posizionato in prima pagina sui motori di ricerca come puoi fare per trovare nuovi clienti? Non aspettare che siano gli altri a parlare di te, promuovi la tua immagine, il tuo prodotto, le tue offerte con delle campagne pubblicitarie sul web.
Sono 24,9 milioni gli italiani sopra i 2 anni che usano internet almeno una volta al giorno!

Per saperne di più: Offerta campagna AdWords

Buone Feste a tutti

I dati cui si fa riferimento in questo articolo, laddove non è specificato, sono i dati di rilevazione Audiweb ottobre 2017